• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Articoli e commenti (civile) Scuola Aforismi semiseri, ma con intenti seri.


Aforismi semiseri, ma con intenti seri.

E-mail Stampa PDF


AFORISMI

Amo da sempre gli aforismi, perché hanno il dono di esprimere, senza troppi giri di parole, e quindi senza tediare troppo il lettore, riflessioni ed osservazioni dell’autore, su vari temi.

L’aforisma, se ben strutturato, nella sua apparente semplicità, è caratterizzato da una enorme densità concettuale e, per tale motivo, invita sempre il lettore a riflettere e a compiere un esame introspettivo.

L’aforisma è in fondo un’analisi della quotidianità di cui si sono serviti, e si servono tuttora, personaggi illustri quali, per citarne alcuni,  Pascal, S. Agostino, Nietzsche, Schopenhauer, Wilde, Flaiano e tanti altri.

Senza alcuna velleità, e senza presunzione di scrivere pensieri che possano in qualche modo avere importanza nel tempo, anch’io, sommessamente, mi sono avventurato in una personale raccolta di aforismi, esternati mano a mano in questi anni, e pubblicati sui social,  secondo i vari accadimenti e le varie sensazioni delle giornate vissute.

 

Pensieri semiseri, ma con intenti seri, di Roberto Pasquali.

 

(Ogni diritto sul presente lavoro è riservato ai sensi della normativa vigente. E’ vietato l’uso dei contenuti senza la preventiva autorizzazione).

AMORE/AFFETTO/SENTIMENTI

La passione fa vibrare l'anima, ma l'amore ne rivela la fisionomia.

Tra tutti gli effetti collaterali della vita, l'amore è forse quello più desiderato, e meno comprensibile.

In amore ci si interroga spesso sulla direzione intrapresa, molto meno sulle impronte che abbiamo lasciato e sui passi che ancora non abbiamo fatto.

Le tante parole hanno spesso il potere di banalizzare ciò che un semplice abbraccio renderebbe straordinario.

Con l'età, il più grande errore che si può fare, quando cresce il rammarico per l'amore che non abbiamo dato, e per le parole che non abbiamo detto, è di lasciar colpevolmente assottigliare anche le possibilità di porre rimedio.

Le battaglie che combattiamo con più determinazione sono sicuramente quelle per le cose in cui crediamo. Ma le battaglie più terribili, alla fine, si rivelano sempre quelle che combattiamo quotidianamente dentro di noi, per le cose che sentiamo.

Dimostriamo di aver scelto per amore, solo per amore, quando non imponiamo scelte a chi abbiamo scelto.

La sincerità dei nostri sentimenti è l'unica sincerità davvero mai fuori luogo, e l'unica che non dovremmo mai nascondere. Agli altri e a noi stessi.

Solo le azioni dettate dal cuore esprimono il massimo grado della nostra libertà, perché non attendono alcun pretesto e non richiedono alcuna spiegazione.

Un sorriso corrisposto riduce la distanza tra due cuori, ma una lacrima condivisa consente addirittura alle anime di prendersi per mano.

L'amore, così com'è, o come dovrebbe essere, senza alcuna limitazione e confine, senza misura, al di là di ogni logica e ragione, in effetti, a pensarci, é davvero un'immensa follia. Una follia che però solo un folle, alla fine, può scegliere di non voler vivere in pieno.

Il valore di ciò che doniamo ci procura indubbiamente grande considerazione, ma il modo in cui facciamo sentire le persone a cui teniamo, è ciò che sicuramente non verrà dimenticato.

A volte troviamo meno solitudine nei silenzi, che nelle parole che non esprimono quello che vorremmo sentire.

L’attesa di qualcuno o di qualcosa, la compagna fedele di ognuno. E il vero amore? Spesso solo nel saper attendere.

CARATTERE/PERSONALITA’

Chiamano “i tuoi difetti” le uniche chiavi che hai per distinguere chi ti accetta pienamente ed incondizionatamente, da chi ti accetta solo nel modo in cui vorrebbe tu fossi.

L'astio e il risentimento con cui alcuni denigrano continuamente gli altri, sono lo specchio in cui gli stessi mostrano tutto l'astio e il risentimento per la propria mediocrità.

Alla fine, ripone incondizionata fiducia negli altri, solo chi sa mostrarsi veramente degno della fiducia che gli altri ripongono in lui.

Giudicare è facile, trovare colpevoli lo stesso, più difficile é però ricordare che ogni cuore è una porta, di cui proprio noi non troviamo spesso la chiave giusta per accedervi.

Spesso ci si affanna tanto per piacere a tanti, quando poi alla fine ci gratifica soltanto piacere a chi ci apprezza semplicemente così come siamo.

Chi afferma di fidarsi solo di sé stesso, quasi sempre non considera che solo la naturale ed innata predisposizione ad ispirare fiducia negli altri, consente di reperire simili, di cui potersi veramente fidare.

Le più grandi sorprese, sinceramente, arrivano sempre quando iniziamo a sincerarci della sincerità di alcune persone.

Chi pone limiti ai propri sogni, è sconfitto in partenza, perché è incapace di vincere perfino sé stesso.

Ci sono errori ed errori: alcuni che commettiamo per sbaglio, ed altri che spesso sbagliamo a non commettere.

Il peggior nemico di chi ha rispetto per ciò che è, risulta sempre colui che tale rispetto per sé non può avere.

Siamo ormai diventati tanto solerti nel mostrare riconoscenza verso chi esaudisce qualche nostro fatuo desiderio, quanto trascurati nel ringraziare chi quotidianamente ci offre spontaneamente il suo amore. E' la nostra inutile e triste attenzione verso il futile.

Di tutte le forme di rispetto, quella che nutriamo per la nostra libertà è forse, in generale, l'unica che provoca il maggior risentimento e la maggior riprovazione, perché offende gravemente la sicurezza e la tranquillità di chi è invece obbligato ad essere qualcuno o qualcosa.

Quando segui la tua natura, e credi che mai alcun gesto d'affetto può considerarsi sprecato, non ti curi delle delusioni e dell’ingratitudine, ma ami ogni singola azione che fai. Tutto questo serve in fondo a conoscere la vita e gli altri. E ancor più se stessi.

L'uomo davvero libero non si cura di essere detestato per la manifestazione della propria persona e del proprio pensiero, perché trova molta più dignità nel difendere ciò che è, invece di ciò che gli farebbe comodo essere.

Le azioni più grandi e più coraggiose sono senza dubbio quelle che compiamo per un valido obiettivo; però le azioni più belle e più commoventi sono spesso, alla fine, quelle che non ne hanno davvero alcuno.

Il peggior nemico di chi è libero di pensare, è sempre chi vive comodo nel sopore delle idee.

Chi non è libero, alla fine, è sempre il giudice più implacabile ed il nemico più feroce delle libertà altrui.

FELICITA’/SERENITA’

Raggiungere la felicità é la nostra opera d'arte quotidiana, ma riuscire a tingere con i suoi colori, giorno dopo giorno, anche la vita di chi amiamo, é il nostro autentico capolavoro.

Spesso lasciano più segni in noi i brevi momenti di tristezza, del piacere di lunghi periodi di felicità, perché quasi mai siamo così abili nell'apprezzare l'immenso valore di tutto ciò che abbiamo e che va bene, come nel tormentarci con i pochi motivi della nostra sofferenza.

Dimenticare in fretta ciò che abbiamo fatto per gli altri, per non aspettare invano gratitudine, e ricordare continuamente ciò che abbiamo ricevuto, per non mancare invece di esprimere sempre la nostra: scelta ormai obbligata, per un po' di serenità in più.

Alla fine, possiamo sempre scegliere se combattere o meno le battaglie per le cose in cui crediamo.
Mai possiamo fare altrettanto per quelle dentro di noi, per le cose che sentiamo.

Se non altro, Fede e Perseveranza hanno il dono di renderci degni di cose straordinarie, con azioni del tutto ordinarie.

Pochi grammi di pensieri che si affollano di notte, pesano a volte più di una tonnellata di quelli che passano durante il giorno.

PAROLE/LINGUAGGIO

Il silenzio in noi è l’unico linguaggio che non può essere frainteso. Le nostre parole, spesso, sono solo una forma di legittima difesa, per il timore di dar voce a questo silenzio.

Le parole non sono mai vuote. Solo che alcune volte danno esattamente il senso del vuoto da cui provengono.

Siamo assuefatti al rumore: si riesce più agevolmente a trasformare in verità una menzogna ben urlata che a riconoscere amore in un silenzio ben serbato.

Non c'è incomunicabilità più colpevole nelle parole che non si vogliono ascoltare e non c'è rumore più fastidioso nei silenzi che non si è in grado di comprendere.

Tra le amicizie, l'affinità. La sincerità del primo sguardo che precede ogni singola parola.  L'attrazione discreta che trova bellezza e vigore nella diversità.

SOGNI / OBIETTIVI

Solo abbandonando la comodità della grande strada riusciamo a riconoscere chi liberamente ha deciso di tracciare un nuovo sentiero insieme a noi.

Paradossalmente, è proprio una fitta coltre di difficoltà che spesso ci consente di vedere chiaro, e di trovare la giusta direzione. Solo attraverso le nuvole riusciamo alla fine ad intravedere nitidamente il sole.

C'è molto più onore nella sconfitta, nella lotta verso la realizzazione di un sogno, che nella rassegnazione di chi mai osa oltrepassare il confine tra il probabile e l'improbabile.

Per chi odia il rimpianto, tra una disperata rinuncia e un'illusoria attesa, c'è sempre un'ennesima azzardata occasione.

Quando hai uno scopo, un sogno, una destinazione, non ti curi delle volte che sbagli strada, degli ostacoli, non conti le cadute, e ami ogni goccia di sudore che versi e ogni singolo passo che fai.

E' da pavidi abbandonare il sentiero che si è scelto di tracciare, solo perché altri hanno preferito la strada più comoda. Non si può rinunciare a un sogno solo perché altri hanno smesso di sognare.

Merita sempre grande onore chi si sente vincente per il solo fatto di continuare a lottare, perché non potrà mai essere sconfitto.

Mano a mano che la vita incede, liquidiamo gradevoli progetti con la stessa facilità con cui accumuliamo pungenti ricordi.

VITA/ ESISTENZA

Siamo stati chiamati a questo gran capolavoro che è la vita senza alcun merito particolare, ma stranamente, mentre ci lamentiamo quasi sempre di avere meno di ciò che crediamo di meritare, quasi mai ci preoccupiamo di meritare davvero ciò che ci è stato dato.

La vita ci è stata donata con la capacità di scegliere se esserne protagonisti o semplici figuranti. Sta a noi la scelta.

Dall'entusiasmo che alcuni mettono nelle cose, si riesce a comprendere quanto questi, nonostante presunti fallimenti, tengano comunque alla propria esistenza.
Dall'entusiasmo che altri mettono nel denigrare e sminuire l'esistenza altrui, si riesce invece a comprendere quanto gli stessi, nonostante presunti successi, detestino la propria.

Nel gran gala della futilità e della faziosità, il ballo di chi aspira all’indispensabile, è quasi sempre solitario.

In questo mondo condannato sempre più all'ostentazione, la vera sfida è guadagnarsi l'assoluzione per non aver aver commesso il fatuo.

Nella vita si è portati a credere che i tanti ostacoli e le tante difficoltà siano i veri impedimenti alla propria realizzazione personale, senza accorgersi che spesso l’unico ostacolo davvero insormontabile è  quello di sentirsi insicuri circa il proprio valore.

Tutti nella vita credono di essere liberi, ma pochi si riservano il privilegio di esserlo davvero.

La solitudine corre sempre in nostro aiuto.
Anche quando nessuno si accorge del nostro bisogno.

Non li senti bussare. Non attendono il permesso per entrare. Ma spesso i pensieri occupano ogni spazio disponibile.

Non conta quanto ambiziose siano: se perimetriamo tutte le nostre aspettative unicamente nel tempo che ci è concesso, perdiamo sempre più di vista il senso di eterno che è in noi.

Ogni giorno una pagina, e il significato del tutto, probabilmente solo dopo il finale. Anche per le pagine che abbiamo strappato.

 

JoomlaWatch

JoomlaWatch Stats 1.2.7 by Matej Koval

Countries

84.6%ITALY ITALY
9.9%UNITED STATES UNITED STATES
2.1%UNITED KINGDOM UNITED KINGDOM
0.5%CANADA CANADA
0.3%DENMARK DENMARK

Visitors

Today: 1
Yesterday: 146
This week: 656
Last week: 1079
This month: 1969
Last month: 4452
Total: 43004



Segui la pagina Facebook dello studio per essere sempre informato delle ultime novità

Vai alla pagina dello studio


Design by S.Giancane / NovaSystemi.it