Risponde di oltraggio a Magistrato chi non critica il provvedimento ma attacca la persona del giudicante

Lunedì 19 Ottobre 2015 07:38
Stampa

Risponde di oltraggio a Magistrato chi non critica il provvedimento ma attacca la persona del giudicante (Cass. pen.  n. 36648 del 10 settembre 2015)

*    *   *    *    *

Hanno chiesto al magistrato in udienza  "da quanto tempo facesse il suo lavoro”, e  lo hanno invitato a rileggersi gli atti perché stava sbagliando.

 

La Corte che ha ritenuto esserci il reato perché  "solo le espressioni o gli apprezzamenti relativi alla legittimità o all'opportunità del provvedimento possono rientrare nel diritto di critica, mentre le considerazioni rivolte alla persona del magistrato ne offendono il suo prestigio”.