• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Giurisprudenza 2009 - 2017 E’ inesistente la cartella di pagamento notificata per posta


E’ inesistente la cartella di pagamento notificata per posta

E-mail Stampa PDF


E’ inesistente la cartella di pagamento notificata per posta (Commissione Tributaria Provinciale di Foggia, sez. quarta, 13 maggio 2012 n. 191).

*     *     *     *     *

L’articolo 26 del D.P.R. n. 602 del 29 settembre 1973 rubricato, appunto, “Notificazione della cartella di pagamento”, stabilisce che la cartella di pagamento debba essere notificata dagli Ufficiali di riscossione o dagli altri soggetti abilitati dal concessionario nelle forme previste dalla legge ovvero, previa eventuale convenzione tra Comune e concessionario, dai messi comunali o dagli agenti della polizia municipale. La norma prosegue affermando che la notifica può essere eseguita anche mediante invio di raccomandata con avviso di ricevimento e che, in tal caso, la cartella è notificata in plico chiuso e la notifica si considera avvenuta nella data indicata nell'avviso di ricevimento sottoscritto da una delle persone previste dal secondo comma o dal portiere dello stabile dove è l'abitazione, l'ufficio o l'azienda. La notifica della cartella, inoltre, può essere eseguita anche a mezzo posta elettronica certificata, presso gli indirizzi risultanti dagli elenchi previsti a tal fine dalla legge e quando non è notificata a mezzo raccomandata e la notificazione avviene mediante consegna nella mani proprie del destinatario o di persone di famiglia o addette alla casa, all'ufficio o all'azienda, non è richiesta la sottoscrizione dell'originale da parte del consegnatario. Infine, si afferma che nei casi di notifica effettuata ai sensi dell’art. 140 c.p.c., le modalità di tale forma di notifica seguono la disciplina di cui all’art. 60 del D.P.R. n. 600 del 29 settembre 1973, con la precisazione che la notifica, in questo caso si ha per eseguita il giorno successivo a quello in cui l'avviso del deposito è affisso nell'albo del Comune.

L’espressione “la notifica può essere eseguita anche mediante invio di raccomandata con avviso di ricevimento” non può essere letta in modo estrapolato dal contesto in cui è inserita, in quanto costituisce la prosecuzione del primo periodo dell’art. 26 del citato D.P.R., ; pertanto mentre il primo periodo individua, con un’elencazione tassativa, i soggetti legittimati all’esecuzione della notifica, il secondo indica, invece, il modo attraverso il quale i soggetti di cui al periodo precedente (e solo costoro) possono eseguirla.

Tanto precisato, la conclusione cui si giunge è l’inesistenza (e non, quindi, la semplice nullità, suscettibile di sanatoria mediante la costituzione in giudizio del ricorrente) della cartella di pagamento notificata direttamente dall’Agente della riscossione a mezzo raccomandata senza l’intermediazione dei soggetti abilitati.

In tal senso:

- -Comm. Trib. Prov. di Vicenza, sez. 7ª, n. 37 del 23 aprile 2012;

- Comm. Trib. Prov. di Lecce, sez. 5ª, n. 533 del 29 dicembre 2010;

- -Comm. Trib. Prov di Pescara, sez. 4ª, n. 743 del 3 novembre 2010;

- -Comm. Trib. Prov. di Milano, sez. 9ª, n. 264 del 19 luglio 2010;

- -Comm. Trib. Prov. di Lecce, sez. 5ª, n. 909 del 16 novembre 2009;

- -Comm. Trib. Prov. di Genova, sez. 12ª, n. 125 del 12 giugno 2008;

- -Comm. Trib. Reg. di Milano, sez. 45ª , n. 80 del 25 giugno 2012;

- -Comm. Trib. Reg. della Lombardia, sez. 5ª, n. 141 del 17 dicembre 2009;

- Comm. Trib. Provinciale di Parma, sez. 4ª, con la sentenza n. 18 dell’11 febbraio 2013;

- -Comm. Trib. Prov. di Campobasso, n. 219 del 21 dicembre 2012;

- -Comm. Trib. Prov. di Campobasso, n. 133 dell’11 giugno 2012;

- Comm. Trib. Provinciale di Foggia, n.  191 del 13 maggio 2012.

La Cassazione, da parte sua, pur non avendo ancora affrontato direttamente la questione, ha però stabilito,  con la sentenza 563/94, che se la notificazione risulta effettuata al di fuori delle modalità previste dalle leggi vigenti o dal codice di procedura civile, nessuna sanatoria può avvenire.

 

 

JoomlaWatch

JoomlaWatch Stats 1.2.7 by Matej Koval

Countries

78%ITALY ITALY
7.5%UNITED STATES UNITED STATES
4.9%FRANCE FRANCE
3%UNITED KINGDOM UNITED KINGDOM
1.8%CANADA CANADA

Visitors

Today: 20
Yesterday: 37
Last week: 300
This month: 982
Last month: 1950
Total: 26136



Segui la pagina Facebook dello studio per essere sempre informato delle ultime novità

Vai alla pagina dello studio


Design by S.Giancane / NovaSystemi.it